Come tagliare correttamente un'orchidea dopo la fioritura

I fiori deliziano i loro proprietari con il colore insolito e l'odore gradevole che le piante emanano durante il periodo di fioritura. Quando questo periodo di tempo è finito, i coltivatori di fiori sostengono - l'orchidea è sbocciata e cosa fare dopo. Le risposte saranno trovate in questo articolo.

Come determinare se una fioritura ripetuta

Dendrobiums di diverse varietà differiscono in termini di fioritura. La durata standard va da due mesi a sei mesi. Ma ci sono anche delle piacevoli eccezioni: la phalaenopsis popolare può piacere ai fiori tutto l'anno.

I coltivatori esperti sanno che la fioritura ripetuta è possibile solo se vengono soddisfatte determinate condizioni. La prima (e la più importante) - la stessa punta del fiore dovrebbe essere in piena salute. I pedicelli secchi sono esclusi.

Anche l'età della pianta ha un ruolo. Se solo la pianta acquistata non "distribuisce" la freccia del fiore, significa che l'orchidea è in un'età "giovane". La capacità di sbocciare in diverse varietà si manifesta all'età di un anno e mezzo o tre anni.

Una fioritura precedente può distruggere una pianta troppo giovane semplicemente non può recuperare dopo tale. Dendrobium adulto distinto è facile: dovrebbe avere almeno 5 germogli, 7 - 8 è anche la norma.

  • Afflusso regolare di luce. Se non c'è altro posto, ad eccezione del davanzale della finestra nord, per un'orchidea, fornire un'illuminazione aggiuntiva.
  • Un piccolo "stress" andrà al fiore per sempre. Una cura migliorata attenua leggermente l'attività dell'orchidea, e la seconda fioritura potrebbe non verificarsi - tutto va ad un insieme di massa verde. Avendo ridotto l'irrigazione e qualche giorno abbassando la temperatura, provocherai la comparsa di nuovi fiori.
  • Quando i reni crescono, metti una ciotola vicino all'acqua. Durante la stagione di riscaldamento, è consigliabile spruzzare.
  • Il fascino degli additivi contenenti azoto ha un effetto negativo sullo sviluppo dei peduncoli. Se tali farmaci sono stati applicati troppo spesso, l'orchidea sboccia non così attivamente, e cura dopo passaggi di fioritura già in un altro stadio.

Cosa fare con il peduncolo o come tagliare l'orchidea dopo la fioritura

Quando i fiori sono già andati e le gemme non vengono osservate, è tempo di iniziare a lavorare con il peduncolo. In questo momento, la pianta si addormenta. È necessario calcolare il tempo - per le varietà presentate nel nostro paese, l'optimum per la potatura è il divario tra ottobre e novembre.

I principianti tale procedura possono spaventare un po '. Ci affrettiamo a rassicurare: questa manipolazione con un'esecuzione corretta è sicura per le orchidee. Per le piante giovani, questo è molto importante (come abbiamo già detto, la fioritura frequente può "logorare" i fiori).

Le diverse specie hanno i loro segni, che indicano la prontezza per la potatura. Per alcuni, i gambi bruciati sono un segnale, e nel caso della phalaenopsis è meglio non ritardare - i fiori sono sbiaditi, puoi agire. Informazioni su ibridi rari dovrebbero essere chiarite con i venditori.

Potare un'orchidea dopo la fioritura a casa richiede uno strumento minimo. Un normale coltello o un paio di forbici andrebbe bene, anche se avrebbero bisogno di qualche gioco di prestigio. Se c'è un secatore vicino alla mano, allora questo è solo un plus - lavorando per loro, non ferisci lo stelo stesso, e le foglie rimarranno sicuramente intatte. Questo semplice remant è disinfettato (soluzione di cloro). Fai attenzione a non sentire bruciore bruciante delle dita.

Una sfumatura importante: il picco di fiori viene eliminato solo dopo che svanisce completamente. Questo è indicato dal colore giallo, raramente - viola o marrone.

  • Lo stelo non viene tagliato completamente, lasciando un piccolo processo (circa 1 cm).
  • Il nucleo nel sito del taglio può essere vuoto. Ricorda che con un'annaffiatura ulteriore non dovrebbe esserci acqua (quindi c'è il rischio di marcire i gambi stessi e la morte del fiore).
  • Per elaborare e sigillare "ferita" usare cera d'api.
  • In presenza di boccioli addormentati il ​​taglio è fatto di un centimetro e mezzo sopra il rene stesso. È vero che nuovi boccioli e fiori potrebbero non apparire in questo posto. Ciò è dovuto alla distribuzione di sostanze nutritive (dendrobium, ad esempio, è più facile mantenere i vecchi steli che "forzare" le forze a uno nuovo).
A volte i fioristi, per incuria, tagliavano i gambi verdi. Spiacevole, ma c'è ancora una via d'uscita. Mettendolo in un vaso d'acqua, puoi aspettare l'apparizione di "babes".

Abbiamo già capito come tagliare l'orchidea dopo la fioritura, ma l'attenzione dopo la fioritura non è solo il gambo del fiore, ma anche le radici. Le radici spezzate e appassite sono inequivocabilmente "ridotte". Un rizoma sano è caratterizzato da elasticità e colore grigio o verde.

Rimuovere le radici morte richiede accuratezza, è impossibile aggrapparsi ai normali processi. Tali fette devono essere processate - molti antisettici di fiori sono offerti in negozi che prevengono l'infezione.

Poiché la potatura viene effettuata durante la stagione fredda, l'irrigazione non sarà particolarmente intensa (a causa della lenta evaporazione). La cosa principale - non consentire l'essiccazione profonda o la salatura del terreno - in tal caso, il dilemma, se tagliare il gambo del fiore in orchidee, si presenterà molto prima.

Trapianto di orchidee dopo la fioritura

I proprietari di orchidee cercano di non zelante con il trapianto. Questo di solito viene fatto ogni due o tre anni. Il fatto è che un tale processo è accompagnato da stress nella pianta: il fiore disturbato rallenta la crescita del rizoma.

I tempi del trapianto variano a seconda della specie, ma non vanno oltre la primavera. Oncidium, "pantofole di Venere" e Cattleya si muovono quando appare un nuovo germoglio (ma fino al momento in cui rilascia le radici). Il segnale per il trapianto di phalaenopsis è un nuovo consiglio vicino alla radice. A volte un fiore ha bisogno di salvezza. Le ragioni di un trapianto urgente possono essere:

  • radici decadenti;
  • la comparsa di parassiti;
  • substrato degradato (terreno);
  • tenuta (i rizomi non si adattano alla pentola);
  • la pianta sta annaspando.

Come preparare il terreno per un trapianto di fiori

Decidendo che cosa fare con l'orchidea dopo la fioritura, in favore del trapianto, prepariamo il terreno. Il modo più semplice per acquistare un substrato già pronto nel negozio. Preparare il terreno con le proprie mani è anche facile, se si conoscono tutte le caratteristiche di un ibrido specifico (in particolare i requisiti per l'umidità).

Un insieme di componenti per un substrato è noto a tutti. Questa è la corteccia (alberi di latifoglie o conifere), torba, muschio di palude (sfagno), humus. A questo elenco è possibile aggiungere pezzi di perlite, pigne, argilla espansa e polistirolo.

È possibile assemblare questi ingredienti da soli. La cosa principale è che non danneggiano il fiore. Ciò significa che la corteccia dovrebbe essere asciutta. L'argilla è necessaria per il drenaggio, quindi la prendiamo sotto forma di macerie (e non di sabbia).

Successivamente, prepariamo questi componenti: torba e corteccia vengono schiacciati in piccoli chip. Lascia il muschio nell'acqua (per un giorno), quindi sbarazzati degli insetti. Successivamente, questi elementi devono essere sottoposti a vapore con ulteriore asciugatura.

Non dimenticare il "contenitore". Un vaso di plastica trasparente è perfetto per un'orchidea. Le perforazioni fanno buchi (per drenare l'acqua). Bene, riguardo le dimensioni non dimenticare.

Vasi di terracotta - anche non male, ma le radici in tale vaso si attaccano alle pareti e il substrato viene rapidamente unto. C'è anche un vantaggio: umidità e aria divergono uniformemente. Preparando una tale "casa", è necessario inumidire l'argilla, inumidita per un paio d'ore. Alcuni fanno la disinfezione mettendo la pentola nel forno per lo stesso tempo a 200 ° C.

Se solo una vecchia pentola era a portata di mano, trattarla con soluzione alcolica (70%).

Le formulazioni del terreno più popolari sono:

  • Humus, carbone, torba e corteccia vengono miscelati in un rapporto di 3: 1: 1: 1. Adatto per orchidee che richiedono un'alimentazione costante.
  • Opzione per abbassare la capacità di umidità. Ancora più semplice: "mix" di carbone con corteccia di pino (1: 5), che garantisce una buona circolazione dell'aria.
  • Trucioli di pino, sphagnum tritato e carbone di legna (5: 2: 1). Adatto per piante che "vivono" su blocchi.
  • Per le phalaenopsis, crescendo in condizioni di bassa umidità, aggiungi un terzo del muschio.

Trapianto di orchidee

Il terreno è pronto, prendiamo il fiore. Rimuovere con cura la pianta dal vecchio vaso, scuotere il terreno dalle radici. Risciacquare le radici in acqua tiepida e ispezionare. Le radici marce sono tagliate nel luogo "vivente" (ricorda come tagliare l'orchidea dopo la fioritura). Sarebbe bello trattare il taglio con un antisettico (il carbone pestato farà).

Il cambiamento stesso è fatto in questo modo:

  1. Il nuovo vaso è parzialmente riempito con un substrato preparato (circa un terzo, per lo scarico verrà visualizzato con argilla espansa, polistirolo o pezzi di granito);
  2. Posare le radici e versarle delicatamente con il suolo dall'esterno e dall'interno. Posizionare un pezzo di polistirene sotto la base per evitare di sovrapporsi;
  3. Quindi spremere delicatamente i rizomi e coprire con terra. Le cosiddette radici aeree devono rimanere al di sopra della superficie (come i fogli).
  4. Se l'orchidea dopo il trapianto ha iniziato a cadere (che non è escluso a causa della rimozione delle radici), allora può essere riparata con una barra di legno.

Ora questa operazione che richiede molto tempo è completata, è ora di prendersi cura delle cure.

Caratteristiche di cura nel periodo di riposo

Il periodo di riposo per le orchidee è durante la stagione fredda. Pertanto, i requisiti delle piante in questo periodo differiscono dalle "richieste" estive. Considera cosa significa prendersi cura dell'orchidea dopo la fioritura.

La questione dell'irrigazione è risolta semplicemente - per riduzione. Il substrato deve asciugarsi un po '. La pausa standard tra le piante di innaffiatura non supera una settimana e mezza. L'acqua deve scorrere verso il basso. Per le orchidee situate sul lato freddo, c'è il rischio di un super raffreddamento delle radici, quindi il drenaggio dovrebbe essere a un'altezza.

Il superraffreddamento a lungo termine è pieno di funghi e batteri sul rizoma, quindi assicurati che si asciughi. Per l'isolamento termico sotto la pentola, posizionare un foglio di schiuma o mettere la pianta in un contenitore con un fondo alto.

Il comfort è considerato la temperatura da +15 a notte a +23 nel pomeriggio. Una differenza di 5 o 6 gradi accelera il processo di fioritura. Può essere regolato, a volte aprendo la finestra. A proposito, riguardo alla messa in onda. Questa è una procedura utile, ma non puoi lasciare un fiore in una bozza (altrimenti si bloccherà semplicemente).

Anche con il regime di luce, senza troppe difficoltà. L'illuminazione addizionale (di solito una lampada fluorescente) è posizionata ad un'altezza di 20 cm rispetto all'orchidea. Sopra i 30 cm è un altro estremo. La cosa principale è non mettere un riflettore troppo potente (60 watt è abbastanza).

L'alimentazione dei fertilizzanti avviene in inverno non più di una volta al mese, e anche meno spesso. Un giorno corto, temperature relativamente basse - e il fiore "digerisce" il vestirsi più a lungo che in estate.

Avendo familiarizzato con questo articolo, il fiorista principiante vedrà che anche il lavoro più laborioso per prendersi cura di lui sulla spalla. L'orchidea si è sbiadita, come e cosa fare con le frecce, i trapianti e le caratteristiche del periodo di riposo: tutto questo è risolto senza particolari difficoltà.

Come tagliare correttamente un'orchidea dopo la fioritura

Le varietà di orchidee sono molte e quasi tutti hanno alcune caratteristiche speciali nella cura. In base a ciò, anche l'approccio alla procedura di rifilatura è diverso. Ma in una forma o nell'altra è necessario in quasi tutte le forme. Pertanto è importante sapere come tagliare un'orchidea. Se tutto è fatto correttamente, la pianta si svilupperà normalmente e fiorirà.

Cura adeguata dell'orchidea a casa

È importante determinare correttamente il momento in cui è necessario accorciare il picco di fiore. Anche nella fase di fioritura verso la fine, può acquisire un'ombra cerosa. Questo è uno dei segni che sta arrivando alla fine.

Il tempo di fioritura dell'orchidea dipende dalla specie, ma solitamente dura da 2 mesi a 6 mesi. Ci sono varietà che fioriscono più volte all'anno. A loro può essere attribuita la phalaenopsis. Quando ci sono dubbi sul tempo esatto del taglio, è più sicuro scegliere il periodo ottobre-novembre.

Molti possono sbocciare e ripetutamente con gemme appaiono spesso sul nascere del vecchio peduncolo. Pertanto, quando la pianta è sbiadita, è più sensato dargli un po 'di tempo per alzarsi in piedi. Se l'ago si asciuga completamente, puoi tagliarlo in sicurezza. Quindi, quando la fioritura è terminata, potrebbero esserci diverse varianti dello sviluppo degli eventi:

  • Tsvetonos completamente avvizzito, bruciato, quindi si consiglia di tagliare;
  • Quando la freccia è appassita, non è del tutto meglio aspettare con il taglio. Può fornire alla pianta diversi nutrienti. Se lo rimuovi troppo presto, il fiore avrà bisogno di più tempo per riprendersi e fiorire come un'orchidea almeno sei mesi;
  • Sulla freccia del peduncolo c'erano reni. Se la sua punta è ancora verde, allora è meglio aspettare con il taglio. Forse la prossima orchidea in fiore.

Un'altra opzione è quando la freccia del peduncolo si attenua un po ', ma i germogli dormienti della pianta si gonfiano. Come tagliare un'orchidea in questo caso? Puoi accorciare il gambo del fiore appena sopra il rene o fino alla parte verde. Ma non ci sono certamente garanzie che i boccioli si apriranno su di esso.

Molto spesso, una seconda fioritura avviene nell'orchidea di phalaenopsis. Tuttavia, in altre specie, fino a quando il gambo del fiore non si è asciugato, c'è la possibilità che la pianta fiorisca ripetutamente. Ma molti coltivatori esperti ritengono che ciò indebolisca l'orchidea, perché ha bisogno di tempo per riposare.

Tuttavia, è importante tenere conto delle peculiarità di una particolare specie di piante. Ci sono varietà che possono essere tagliate solo quando i loro steli diventano marroni. E altri tipi di orchidee, che sbocciano più volte l'anno, devono essere tagliati subito dopo aver appassito i fiori.

Quando acquisti un'orchidea, è meglio controllare con il venditore il suo aspetto. Forse consiglierà anche quando e come tagliare correttamente l'orchidea di questa specie. Non sarà superfluo vedere un video su come tagliare correttamente.

Procedura di taglio

È importante rimuovere solo le parti appassite, in modo che tutte le forze orchidee siano dirette a nuovi germogli. Inoltre, in nessun caso può essere disturbato o potato fino a quando non è sbiadito fino alla fine, può rovinare una pianta.

Formando il picco di fiori, la cosa principale è non danneggiare la pianta. Esistono due modi di tagliare:

  1. Accorciare parzialmente il punto del fiore sopra il rene dormiente, sopra di esso di circa 1,5 cm;
  2. Tagliare alla base, lasciando un moncone alto circa 2,5-3 cm.

Ma c'è una sfumatura: tagliando il picco di fiori sul bocciolo addormentato, puoi rallentare la crescita di nuovi steli. Perché l'orchidea spenderà energia per lo sviluppo dei reni formati.

Cosa è necessario per potare le orchidee a casa? È meglio comprare in anticipo un potatore da giardino. Meno traumatizza la pianta, non tocca le foglie, non lascia sbavature. E possono entrare nei microbi che porteranno alla malattia della pianta. Usare una normale forbice o un coltello non è auspicabile, danneggia facilmente l'orchidea.

Direttamente prima della procedura, il potatore deve essere disinfettato. Per questo, una soluzione di cloro è perfettamente adatta. Puoi anche strofinare con alcool o abbassare la lama in acqua bollente e tenerla per un po '. Fai questo in modo da non infettare la pianta. Puoi sempre guardare il video come tagliare un'orchidea.

Dopo la procedura, il sito di taglio viene trattato con carbone attivo frantumato, iodio, zelenok o cannella. Per alcune orchidee, il gambo è cavo all'interno. Quando innaffiando otterrà acqua, e può corrompere. E poi la malattia si diffonderà all'intero fiore. Quindi il taglio su un tale gambo è meglio coperto con cera d'api.

Come prendersi cura dopo la potatura

Poiché accorciare il peduncolo è uno stress per la pianta, è meglio non disturbarlo per un po '. E poi l'orchidea ha bisogno della stessa cura di prima della fioritura. L'acqua dovrebbe essere moderata, in modo che il substrato possa asciugarsi, spruzzare foglie e sporcare lo spray. Ma il fertilizzante è meglio tagliato.

In questo momento, molte orchidee sono a riposo. È necessario ripristinarlo, ricostituire le riserve di energia prima di un nuovo periodo di vegetazione. Il tempo di riposo della pianta dipende dalla specie, ma di solito dura circa 2 mesi, a volte un po 'più o meno. In questo periodo è importante:

  • Osservare le condizioni di temperatura corrette. Il giorno ottimale t non è superiore a 24 ° C, la notte t è di circa 16 ° C;
  • Ridurre l'irrigazione delle piante;
  • Non concimare l'orchidea;
  • Si consiglia di tenerlo lontano da qualsiasi apparecchio di riscaldamento;
  • L'impianto deve fornire un'illuminazione diffusa.

Se la procedura è stata eseguita in estate, l'orchidea deve necessariamente essere ombreggiata dal sole diretto. Puoi bloccarlo con tende o usare un film opaco. La cosa principale è che lei non ottiene foglie bruciate. Ma non privarla completamente della luce del sole. Dopotutto, questa pianta è tropicale.

Quando sboccia di nuovo dopo la potatura, dipende principalmente dalla sua varietà. Potrebbe essere tra pochi mesi, ma in altri casi ci vuole un anno per aspettare la fioritura.

trapianto

Spesso dopo il taglio, potrebbe essere necessario trapiantare l'orchidea in un substrato fresco. Una nuova capacità è meglio scegliere una taglia più grande. Quando la pianta viene rimossa dalla pentola, le radici dovrebbero essere risciacquate bene con acqua tiepida. Quindi esaminali e accorcia tutte le parti asciutte e fragili del marrone in un tessuto sano. E tagliare le sezioni con un antisettico. Questa misura migliorerà il sistema di root.

Il substrato può essere utilizzato in particolare per orchidee, acquistandolo nel negozio. Rendi possibile e te stesso. A tale scopo è adatta una miscela di corteccia, muschio, torba e sabbia grossa. Claydite o polistirene è posto sul fondo del vaso come strato di drenaggio. La corteccia viene posta in un vaso a strati dal basso, grande, poi medio e sottile dall'alto. È importante non cospargere foglie o punti di crescita, in modo da non provocare la loro decomposizione.

La giusta scelta del suolo è un momento molto importante. Pertanto, se c'è poca esperienza nell'allevamento di orchidee, è meglio usare uno speciale substrato già pronto dal negozio. Perché quando un'orchidea non si adatta al terreno, può solo appassire.

L'acqua dopo il trapianto è necessaria dopo alcuni giorni. Questo tempo è necessario affinché la pianta si adatti a un nuovo terreno. E per mantenere il livello desiderato di umidità, puoi spruzzare le foglie o acquistare un umidificatore.

Dopo la fioritura, i nuovi germogli sono spesso formati sull'orchidea (neonati). Ciò accade, di regola, in estate, cioè a una temperatura dell'aria sufficientemente elevata. In questo caso, devi aspettare che inizino le radici, dopo di che le tagli con cura con una parte del peduncolo. Quindi i bambini vengono trapiantati in vasi separati.

Non trascurare il trapianto della pianta. In assenza di cure adeguate, l'intero apparato radicale può corrompere l'orchidea. Tale pianta può essere ripristinata per diversi anni.

Come tagliare la phalaenopsis? È una delle specie più comuni coltivate a casa. È considerato il meno capriccioso. Ma cosa succede se l'orchidea è sbocciata e il fiore è ancora vivo? La Phalaenopsis può fiorire più volte di seguito e il gambo del fiore non si prosciuga, cioè l'orchidea può continuare a fiorire ancora e ancora.

Dovrei permettere questo? Spesso questo indebolisce la pianta, i suoi rami diventano sottili, distesi. In questo caso, devi indovinare il momento in cui è sbiadito ancora una volta e accorciato di 2/3, lasciando circa 6 mm sopra il rene sviluppato in modo che non appassisca. Questa tecnica aiuterà a formare nuovi germogli nella pianta.

È meglio non risparmiare tempo e sforzi per prendersi cura dell'orchidea. La potatura, così come le altre procedure, è necessaria per il suo pieno sviluppo e una pianta ben curata certamente ringrazierà la bella fioritura.

Come tagliare un'orchidea dopo la fioritura: istruzioni passo passo con una foto

Se sei un felice proprietario di un'orchidea, conosci in prima persona il piacere estetico di questa pianta in fiore.

Ma, sfortunatamente, niente dura per sempre in questo mondo, come i fiori di un'orchidea. Arriva un momento di addio a questa inesprimibile bellezza. Cosa fare dopo che l'orchidea si è sbiadita? È necessario tagliare lo stelo del fiore? Se sì, come farlo correttamente? A proposito di tutto questo lo diremo nel nostro articolo.

È necessario interromperlo quando la pianta si è sbiadita?

È necessario potare un ramo su cui c'erano fiori, quando la pianta è sbocciata? Questa procedura è estremamente necessaria. Di solito, dopo che i fiori dell'orchidea si sono sbriciolati, il bocciolo del fiore inizia ad asciugarsi gradualmente, in questo caso, non lasciare mai uno stelo fiore essiccato. Rimuovilo mentre si asciuga. Perché non tutto in una volta? Perché nel peduncolo ci sono elementi che possono ancora nutrire la pianta, indebolita dal lungo periodo di fioritura.

Ma ci sono situazioni in cui il gambo del fiore rimane verde. Inoltre, i boccioli laterali non cominciano ad apparire, su cui sbocciano nuovamente i boccioli. non sia grande come quello principale, ma sarà possibile soddisfare la vista della hostess e degli ospiti. In questo caso, non puoi tagliare un'orchidea.

Cosa dovrei cancellare?

Circa il fatto che il gambo del fiore dovrebbe essere sottoposto a potatura obbligatoria nel 90% dei casi, abbiamo già scritto sopra. Ma così tanti fiorai stanno ancora discutendo il taglio della radice. Qui le opinioni sono diverse e entrambe le opinioni sono corrette. Tutto dipende dalla varietà di orchidee. Per scoprire il tuo marchio e le regole di cura, consulta il venditore del negozio in cui hai acquistato l'impianto.

Come scegliere il momento giusto per la procedura?

È molto difficile farlo se la pianta non si trova in un habitat naturale, ma a casa. Dal momento che ogni casa ha una diversa temperatura dell'aria, un'illuminazione diversa. Inoltre, le differenze dipendono dalla specie di orchidee: alcune fioriscono due mesi, altre - per sei mesi, alcune fioriscono ripetutamente, altre no.

Ma la scelta del momento di potatura dovrebbe essere ridotta ad alcuni fattori generalmente accettati. I coltivatori esperti raccomandano di prestare attenzione allo stato del peduncolo dopo il periodo di fioritura della pianta. Il colore della cera del peduncolo diventa un segno della fine del processo di fioritura. Se inizia a seccare, questa parte della pianta deve essere smaltita.

Rimuovere completamente la freccia della pianta. Altrimenti, il fiore richiederà più tempo per il restauro, che comporterà una successiva fioritura.

Alcuni proprietari di orchidee affermano che è necessario effettuare rigorosamente la potatura in autunno. (Ciò è dovuto al fatto che da settembre la pianta è immersa in uno stato di riposo). Ma ti consigliamo vivamente di concentrarti sullo stato della tua orchidea. Ripetiamo: abbiamo interrotto solo dopo la fioritura!

Conseguenze del taglio

Questa procedura come dice alla pianta che è ora di passare alla fase di riposo e recupero. Tra pochi mesi l'orchidea ricomincerà a compiacere con la sua fioritura peluche. La cosa principale è organizzare correttamente il livello di riposo per la tua bellezza. Deve essere collocato nella sua posizione abituale e ridurre la frequenza di irrigazione e rifiutare completamente i fertilizzanti.

Istruzioni per lo svolgimento e le foto

Sotto puoi vedere sulla foto come eseguire correttamente la procedura di potatura a casa e cosa fare con la freccia quando è sbiadita.

In primo luogo, prepara gli strumenti necessari e, soprattutto, di alta qualità (nel nostro caso - affilato). Avrai bisogno di forbici affilate o un potatore da giardino e guanti di gomma. Prima di iniziare la procedura, trattare gli strumenti con alcool o acqua bollente.

È meglio prendersi cura del nuovo terreno in anticipo, poiché dopo il taglio, spesso può essere necessario un trapianto. La miscela di terreno può essere acquistata presso il negozio o preparata da te. Per questo è necessario prendere: ciottoli o argilla espansa (questo sarà uno strato di drenaggio). corteccia, muschio e sabbia grossa per lo strato principale.

Abbiamo tagliato il processo sbiadito ma non ancora seccato

Come tagliare la freccia già sbiadita, ma non ancora secca?

  1. Per determinare la posizione della spuntatura del peduncolo, contare da sotto tre gemme (questi boccioli sono molto facili da trovare, sono gli stessi di qualsiasi albero in primavera), dovrai lasciarli, dato che crescerà un nuovo stelo di fiore da lì.
  2. Il punto esatto della circoncisione è da 1,5 a 2 centimetri sopra il terzo rene superiore. Questo stock è necessario in modo che, quando i boccioli dei fiori iniziano ad asciugarsi, i nuovi germogli non vengano asciugati.

Per il bocciolo di fiori non ha iniziato ad asciugare, è possibile cadere su di esso con la cera da qualsiasi candela accesa. Questo fermerà il processo di essiccazione a causa del fatto che l'umidità non evapora dalla pianta.

Se è completamente asciutto

Qui, l'algoritmo di azione è ancora più semplice. Lasciare alla radice di 1,5 - 2 centimetri di peduncolo e tagliare le restanti aree.

Non dimenticare di trattare i punti di taglio con carbone attivo tritato o cera fusa. Non lasciare ferite aperte sulla cultura. Ciò impedirà il processo di decomposizione dell'orchidea.

Cosa fare con la freccia troncata?

Se la freccia troncata è ancora verde, in questo caso puoi ancora sperimentarla. Perché riguarda l'esperimento? Perché le azioni successive con il peduncolo non garantiscono un risultato del 100%. Ma peggio di così non lo farai, perché in ogni caso avresti appena gettato la freccia tagliata.

Quindi, il processo risultante dovrebbe essere collocato in un contenitore con acqua, che deve necessariamente contenere carbone attivo schiacciato. Il livello dell'acqua, che diminuisce a causa dell'evaporazione, dovrebbe sempre rimanere al livello preimpostato, basta aggiornare la riserva di liquido nel serbatoio nel tempo.

C'è una possibilità dopo un certo periodo di tempo per ottenere una nuova giovane orchidea da un rene addormentato. Questo metodo di allevamento delle orchidee è il più popolare nella pratica, cioè è più spesso scritto su forum o in vari articoli. Tuttavia, molti giardinieri esperti notano che, in effetti, un processo così piccolo semplicemente non ha abbastanza forza per supportare pienamente il supporto vitale di una giovane pianta. L'area circoncisa del peduncolo muore prima che il sistema radicale abbia il tempo di svilupparsi.

Ovviamente, la percentuale di fortuna in questo caso è molto piccola, ma perché non provarla?

Assistenza domiciliare dopo la manipolazione

Cosa fare dopo aver privato l'orchidea di alcune delle sue parti.

Innanzitutto, vale la pena notare che il processo di potatura di una pianta è sempre uno stress. Pertanto, il fiore richiederà "riabilitazione". Per garantire condizioni ottimali, lascia riposare le orchidee in completo riposo per 4-6 settimane. Alla fine di questo periodo, la cura per la cultura dovrebbe essere assolutamente la stessa che era durante il periodo di fioritura. Cioè, è necessario inumidire il terreno mentre si asciuga, e anche concentrandosi sul colore dei rizomi (nella forma prosciugata diventano marrone-giallastro). Ma in ogni caso, non permettere la completa essiccazione del terreno.

La temperatura dovrebbe anche essere standard: durante il giorno, non superare i 25 gradi Celsius, e di notte non scendere sotto i 16 gradi sopra lo zero.

Ciò che alimenta l'alimentazione, quindi non è vietato. Ma è necessario fertilizzare il fiore in modo competente, utilizzando fertilizzanti complessi già pronti per questo scopo. Si può affermare con certezza che la medicazione top è molto necessaria per una pianta "a riposo", ma in quantità ragionevoli. Meno che nel periodo di fioritura. Aiuterà le orchidee ad uscire gradualmente dallo stato di riposo. Ma è necessario eseguire regolarmente la procedura di fertilizzazione, in modo che questo processo non diventi stressante e non danneggi la cultura. Un segno che i fertilizzanti vengono introdotti correttamente, sarà verde e radici forti.

L'illuminazione dovrebbe essere abbastanza potente, ma dispersa.

La potatura è il momento ideale per trapiantare un'orchidea. Un segnale per spostare un fiore in un nuovo piatto dovrebbe essere la radice. Vedrai che il root system è già troppo stretto nel vecchio piatto. Quando si recuperano i rizomi dal serbatoio di atterraggio, ispezionarli completamente per verificare la presenza di aree secche o cariche. Rimuoverli immediatamente e trattare i punti di taglio con carbone schiacciato.

Molti coltivatori consigliano di scegliere una pentola trasparente: aiuterà a prestare attenzione a casa, in quanto è necessario monitorare costantemente le condizioni delle radici, anche durante la potatura. Il diametro del nuovo vaso deve essere 1-2 cm più grande di quello vecchio. Dopo aver cambiato il "luogo di residenza" continua la solita cura della pianta.

L'orchidea in condizioni naturali è una pianta molto resistente. Solo i suoi proprietari non possono osservarlo, coltivando un fiore in casa, perché la cura per essa rimane sempre elevata. Tale nostra preoccupazione è connessa con gli stereotipi consolidati sul fatto che l'orchidea sia un fiore molto stravagante nella coltivazione di una casa. In realtà, questa cultura ha un'incredibile capacità di sopravvivere in condizioni difficili e di qualità eccellente come il recupero.

E come vediamo, anche il processo di potatura della nostra bellezza non è difficile. La cosa principale è studiare bene le istruzioni e seguirle rigorosamente.

Video utile

Guarda un video su quando e come tagliare correttamente l'orchidea dopo la fioritura:

Istruzioni dettagliate su come tagliare la phalaenopsis dopo la fioritura

La più famosa varietà di orchidee da interno è rappresentata dal genere Phalaenopsis.

Sono particolarmente popolari per la loro bellezza insolita, per la lunga fioritura e per la mancanza di pretenziosità nella stanza.

La Phalaenopsis richiede particolare attenzione durante il periodo di fioritura. Dal modo in cui fai con il peduncolo, dipenderà la capacità della pianta di una fioritura regolare e prolungata.

Foto di peduncoli

L'orchidea phalaenopsis, di regola, fiorisce due, raramente tre volte l'anno. La durata e la periodicità della fioritura sono fattori ereditari e differiscono in diverse specie di phalaenopsis.

L'influenza significativa è anche resa da:

  • lo stato in cui si trova la pianta;
  • condizioni della sua coltivazione;
  • cura dopo la fioritura.

Per diversi tipi di orchidee, tale cura può essere molto diversa.

Se la specie di phalenopsis non è nota, è meglio osservare il comportamento del fiore che germoglia dopo la caduta dei fiori:

  • cambia colore, diventa giallo e si asciuga, a volte assume un colore marrone o giallo brillante;
  • gli steli si asciugano in parte;
  • Il gambo del fiore rimane verde.

Tsvetonos ha cambiato colore.

Il gambo del fiore è parzialmente asciutto.

Tsvetonos è rimasto verde.

Alcuni membri del genere Phalaenopsis (Corning F., F. Staghorned) formano gambi dei fiori longevi che crescono dopo ogni fioritura e la formazione di gemme su di loro per molti anni.

Come tagliare la phalaenopsis dopo la fioritura per diversi casi e condizioni del peduncolo:

Il periodo di riposo è il momento più adatto per la potatura della phalaenopsis. In questa fase, la pianta svanisce completamente e le gemme non si formano più sulla freccia. Se questo non viene fatto in tempo, la pianta può di nuovo entrare nella fase in erba.

Molti giardinieri credono che la fioritura frequente indebolisca la pianta, perché per una crescita normale ha bisogno di un periodo di riposo.

Se tagliare il picco di fiori e quando ciò è meglio fare dipende dal tipo di orchidea e dallo stato della freccia del fiore.

Con fiori appassiti

Non tagliare la freccia in fiore. Col passare del tempo, nuovi boccioli si possono formare di nuovo su di esso, e un germoglio fiorito apparirà dal gambo accorciato.

Se lo si desidera, il punto del fiore può essere accorciato ad un'altezza di 1 cm sopra l'ultimo rene dormiente.

Ciò darà impulso alla formazione di una nuova freccia laterale o di bambini.

Va notato che la fioritura delle riprese laterali è solitamente meno intensa rispetto alla freccia fiorita appena formata.

Verde rimanente

Ci sono tre opzioni per la gestione del germoglio di fiore:

  • è lasciato senza potatura. La phalaenopsis di fiori verdi forma spesso nuovi fiori o neonati. La pazienza dovrebbe essere riservata, dal momento che possono essere formati in 1-3 mesi dopo la caduta dei fiori precedenti;
  • alcuni preferiscono tagliare la freccia del peduncolo. In questo caso, dovrebbe essere messo in un bicchiere d'acqua, col tempo può anche formare un bambino;
  • In primavera è possibile effettuare una potatura stimolante della freccia in fiore. Per questo, è tagliato 2-2,5 cm sopra il rene dormiente. Poiché la phalaenopsis forma solo bambini in estate, può spingere l'orchidea alla procreazione.

I fiori verdi non sono necessariamente tagliati dopo la fioritura.

Guidato e asciugato

Si raccomanda di rimuovere una freccia secca e oscurata. Fallo solo dopo la completa asciugatura delle riprese a fiore. Dal gambo del fiore sbiadito, la pianta riceve nutrienti che si sono accumulate durante il periodo di fioritura. Sono necessari per la pianta per ulteriore recupero e crescita.

Il germoglio essiccato del fiore viene tagliato ad un'altitudine di circa 2 cm dalla base della rosetta. Pochi mesi dopo, in condizioni ottimali, l'orchidea formerà un nuovo picco di fiori.

Non completamente asciutto

Osserva la sua ulteriore condizione. Delle gemme che dormono, si possono formare nuovi germogli.

Inoltre, una potatura troppo precoce di un'orchidea può rallentare il periodo di recupero e allontanare la phalaenopsis per almeno sei mesi.

Se l'essiccazione non si estende a nuove aree, la freccia di fioritura viene tagliata a tessuto vivo.

Ha cime dormienti e sta gradualmente svanendo

Monitorare l'impianto aiuterà a prendere la decisione giusta:

  • i boccioli dormienti possono svegliarsi e formare nuovi fiori o neonati;
  • potare una freccia in fiore sopra il rene ad un'altezza di 1,5-2 cm può causare una fioritura rossa dell'orchidea o la formazione di un bambino. Tuttavia, questo metodo non garantisce ancora il risveglio dei cigni dormienti.

La phalaenopsis corretta per potare è una garanzia del suo benessere e della sua regolare fioritura.

Regole di base

Per phalaenopsis ben trasferiti potatura, si dovrebbe seguire raccomandazioni che ridurrà la probabilità di lesioni alla pianta.

strumenti

Per la potatura competente, prima di tutto, prepara gli strumenti che verranno utilizzati nel lavoro:

  • la potatrice da giardino è più adatta alla potatura della phalaenopsis, poiché praticamente non danneggia la pianta. Quando si usa un coltello o una forbice convenzionale, il gambo o le foglie dell'orchidea possono facilmente essere feriti;
  • l'alcol o qualsiasi altro disinfettante è necessario per il trattamento dello strumento.

Nella futura potatura viene effettuata, guidata da un semplice consiglio.

disinfezione

Immediatamente prima di utilizzare lo strumento, viene disinfettato. Per questo, la superficie della lama viene pulita con alcool, candeggina o per alcuni minuti abbassata in acqua bollente.

Determinazione del punto limite

A volte il gambo del fiore cresce molto a lungo e le gemme dopo la fioritura vengono deposte solo sulla punta. In questo caso, ci sono due opzioni su come gestire il peduncolo:

  1. Di solito è tagliato 1-2 cm sopra il rene ben sviluppato, in modo da non farlo asciugare;
  2. Se sei soddisfatto di un picco di fiori lungo, puoi lasciarlo così com'è.

Molto spesso la potatura viene eseguita sul secondo o terzo rene situato sul gambo del fiore. Il più vicino alla base della rosetta è il rene, al di sopra del quale viene eseguita la potatura, più fiori si formano sul germoglio laterale.

La phalaenopsis a fioritura ripetuta, di regola, si verifica 2-3 mesi dopo il taglio.

Lavorazione di taglio

Al fine di prevenire lo sviluppo di infezioni, il luogo del taglio è coperto da carbone attivo schiacciato, iodio o zelenka.

Cosa succede se il gambo è cavo?

A volte, dopo il taglio, rimane un moncone vuoto. Durante l'irrigazione si accumula acqua, che, in futuro, porterà alla decomposizione della rosetta di base e alla malattia dell'intera pianta.

Per evitare che ciò accada, la sezione vuota è ricoperta da cera d'api.

La potatura correttamente eseguita sarà un impegno per la salute dell'orchidea e permetterà di svolgere azioni per stimolare la rifioritura.

Dopo la potatura, l'orchidea entra in un periodo di riposo, ma, come prima, ha bisogno di cure. Di norma, non è diverso dalla cura della phalenopsis nelle rimanenti fasi di crescita:

  • la pianta necessita ancora di annaffiature e aspersioni regolari;
  • dopo la fioritura si consiglia di ridurre la quantità di concimazione per un certo periodo per permettere alla pianta di rilassarsi;
  • dopo 2-3 mesi di riposo per stimolare un nuovo peduncolo, è possibile aumentare gli intervalli tra l'irrigazione e garantire una differenza di temperatura nella stanza.

Dopo la fioritura e la potatura, l'orchidea necessita di annaffiature regolari.

Dopo un breve riposo, la Phalaenopsis si dissolverà con nuove forze.

Estensione della fioritura potando il rene

Potare la freccia che sboccia sul bocciolo che dorme non prolunga la fioritura della phalaenopsis, ma accorcia i periodi tra la fioritura dovuta al fatto che l'orchidea non spende sforzo e tempo per formare un nuovo peduncolo.

Video utili

Guarda un video con suggerimenti sulla potatura della phalaenopsis dopo la fioritura:

conclusione

Un'orchidea in fiore si adatterà perfettamente al design di ogni stanza e piacerà a lungo all'ambiente circostante con colori vivaci e insoliti.

Come tagliare l'orchidea nel modo più indolore possibile

Il gambo di fiore secco phalaenopsis

Conoscere l'orchidea, come tagliare un'orchidea, lo aiuterà a godere della fioritura quasi tutto l'anno. Nell'allevamento domestico, si verifica spesso l'orchidea phalaenopsis, che supera in modo significativo le altre specie che richiedono un periodo di riposo e di recupero. Sebbene non tutti siano d'accordo sul fatto che è necessario accelerare la fioritura di queste piante, poiché la produzione continua di prole logora l'orchidea. Ma per sbocciare o meno un'orchidea una seconda volta, decide solo il suo proprietario.

Come tagliare correttamente un'orchidea in modo da non danneggiare

Dopo la fioritura, l'orchidea ha un gambo lungo e brutto su cui c'erano fiori. Le mani si limitano a prudere per tagliarlo. Ma non è sempre possibile tagliare una freccia. Decidi se tagliare le riprese floreali, concentrandoti sul suo aspetto e sulla varietà di orchidee. Alcune piante dopo la fioritura lasciano riposare e il gambo del fiore si asciuga, altre possono sbocciare ripetutamente. I secondi scatti non si interrompono, mentre rimangono verdi.

Segni che presto sarà necessario tagliare il gambo del fiore in un'orchidea:

  • La freccia verde inizia a diventare gialla o marrone, il viola diventa rosa scuro;
  • Invece di un peduncolo sporge un bastone asciutto;
  • Fuggi dal verde per 6 mesi, ma l'orchidea non fiorisce.

Con la potatura dei peduncoli quando ti prendi cura di un'orchidea, non dovresti precipitarti particolarmente. A seconda del tipo di pianta, la freccia può essere "usa e getta" e può fungere da piattaforma per la fioritura ripetuta. Se lo stelo del fiore inizia a seccarsi, è permesso asciugarlo completamente e poi tagliare.

La continuazione della crescita della freccia phalaenopsis ritagliata

Potatura delle orchidee dopo lo sbiadimento

Orchidee in generale, cercate di non tagliare in senso convenzionale, di conseguenza, le regole di cura per questi impianti, il termine "Trim" principi generalmente nascosti del gambo di potatura fiore. Ma questo è uno dei punti chiave nella coltivazione delle orchidee. Sapendo come tagliare correttamente l'orchidea dopo la fioritura, e che cosa fare dopo, in modo che la pianta non si ammala, aiuterà a salvare orhievodu fiori e accelerare la successiva fioritura.

Anche se l'orchidea si riferisce a specie che fioriscono una volta all'anno e il gambo appassisce dopo la fioritura, cerca di estrarlo non. Il picco di fiore viene tagliato ad una distanza di circa 3 cm dal rosone. Allo stesso tempo, in futuro, servirà da "maniglia" per la pianta durante il trapianto. Come sempre, sullo sfondo di altre orchidee, la più famosa phalaenopsis e i suoi ibridi si distinguono.

A causa della fioritura quasi per tutto l'anno della phalaenopsis, ci sono regole su come tagliare un'orchidea scolorita. Per questa operazione, è possibile utilizzare una forbice convenzionale o, se la mano è un coltello solido e affilato. Ma è molto facile danneggiare le foglie di una pianta con un coltello. Un'altra opzione è un secateur. Creato appositamente per i rami di potatura, secateur provoca danni minimi ai tessuti della pianta. Per la phalaenopsis, questa sfumatura è particolarmente importante, dal momento che è piuttosto difficile tagliare correttamente il gambo del fiore, che non si prosciuga, ma getta nuovi boccioli. Le forbici spremono il gambo, danneggiando i tessuti interni, ad una distanza abbastanza grande dal sito della circoncisione. L'infezione può facilmente penetrare nel fusto fiorito danneggiato. Secateur taglia un altro principio.

Potatura del peduncolo in Phalaenopsis

Cosa fare con la phalaenopsis in Phalaenopsis

Le frecce nella phalaenopsis rimangono nella maggior parte dei casi verdi e ciò causa timori per i principianti Orhivode. Non riescono a capire se sia possibile tagliare lo stelo o aspettare finché non inizia a perire.

Di regola, la phalaenopsis in un'orchidea viene potata subito dopo la fioritura, ma lo fanno se vogliono che fiorisca più rapidamente. Avendo sulla fuga altri boccioli addormentati, l'orchidea inizia a farsi nuove frecce da loro. In questo caso, la punta del fiore viene tagliata 0,5 cm sopra la gemma dormiente. Se tagliato sotto, il rene può appassire.

Poiché la phalaenopsis di solito continua a rimanere verde, quindi, teoricamente, non possono essere tagliati. Ma in questo caso i germogli crescono e si ramificano, perché dalle gemme sul gambo non formano nuovi fiori, ma nuovi steli di fiori. La pianta è difficile da sostenere tali strutture, quindi come tagliare l'orchidea dopo la fioritura è spesso determinata dall'occhio e dal proprio gusto. Solitamente la potatura viene eseguita per due terzi, lasciando un terzo dello stelo alla pianta per la successiva fioritura. Taglia il gambo del fiore con uno strumento disinfettato.

Importante! Nel caso in cui il gambo iniziasse ad asciugarsi, non cercare di "salvarlo" tagliando la parte di asciugatura. La pianta ha semplicemente deciso di andare in vacanza. In questo caso, anche il fiore essiccato fornisce ancora nutrienti al fiore.

Quando le frecce si asciugano, devi aspettare che si trasformi in "paglia" lignificata, e solo dopo rimuoverlo. In caso di rimozione completa del peduncolo, occorreranno diversi mesi affinché la phalaenopsis formi e cresca una nuova freccia, ma a volte ciò è necessario per la salute della pianta stessa.

Cura per un'orchidea tagliata

Prima della potatura, oltre agli strumenti, è necessario fare scorta di fondi che potano il luogo del taglio e impedire l'ingresso di batteri patogeni. Poiché tali agenti utilizzano carbone attivo, iodio, zelenok, permanganato di potassio o cannella. Dopo che l'orchidea è stata tagliata, tagliare la fetta con una soluzione disinfettante o strofinare la polvere di essiccazione. In alcune specie di orchidee, il gambo è cavo. In questo caso, il taglio deve essere sigillato con cera d'api, in modo che l'interno non penetri acqua o parassiti. Sbarazzati dei residenti non invitati che si sono stabiliti all'interno della radice, molto più difficile che cacciarli dalle foglie.

Prendersi cura dell'orchidea non è solo il trapianto e il taglio del gambo del fiore. Quando trapiantano una pianta, le parti secche e decadute dei rizomi vengono tagliate, lasciando solo le radici che hanno un aspetto verde o grigio. Ma questo potrebbe non essere sufficiente. Succede che l'orchidea non fiorisca per diversi anni, poiché è sovraccarica di massa verde. In questo caso, tagliare le foglie in eccesso. E qui è particolarmente importante sapere come tagliare le foglie di un'orchidea. Una potatura scorretta può rovinare una pianta.

Tagliare la phalaenopsis del fiore

Come tagliare correttamente le foglie di un'orchidea:

  1. Taglia sempre le foglie più basse.
  2. Iniziando la potatura, il foglio viene tagliato lungo la linea centrale e strappato allo stelo stesso.
  3. Tirare con cautela le metà dallo stelo.
  4. Per diversi giorni, non innaffiare l'orchidea, dando ai feriti l'opportunità di appassire, in modo che l'orchidea non marcisca.

Allo stesso modo vengono con foglie appassite e ingiallite. Se la foglia è verde, ma lenta, vale la pena aspettare, forse guadagnerà elasticità. E se la stessa cosa ha cominciato a ingiallire, è necessario aspettare fino alla fine e poi tagliarla. Sotto le foglie rimosse, tutto può essere trovato: dalle giovani radici aeree all'inizio di una nuova freccia.

conclusione

Potare un'orchidea dopo la fioritura sembra spaventosa a prima vista per un'orchidea principiante. In realtà, queste azioni obbediscono alle stesse regole di tagliare parti di altre piante. Quando si potano piante, cercare di non danneggiare le parti vitali e disinfettare la ferita formatasi. Le orchidee non fanno eccezione e non hanno paura di tagliarle, fornendo una buona cura. Inoltre bisogna ricordare che la potatura e il trapianto sono sempre uno stress per la pianta, e in questo caso possono sbocciare di nuovo solo dopo sei mesi.

Ulteriori Pubblicazioni Sulle Piante